Diventa agricoltore virtuale con Biorfarm: adotta un albero a distanza e ricevi la frutta bio a casa

Biorfarm è la prima piattaforma digitale al mondo per l’adozione di alberi da frutto che, con un meccanismo innovativo, riesce a conciliare la genuinità dell’agricoltura biologica e tradizionale con i nuovi strumenti di comunicazione. Non si tratta semplicemente di acquistare frutta di qualità, ma di vivere un’esperienza diretta con la natura.

Ogni utente può scegliere l’albero che preferisce (da adottare o regalare con tanto di certificato), dargli un nome per identificarlo in maniera univoca, e decidere la sua posizione nel campo di una delle aziende che fanno parte della comunità agricola digitale di Biorfarm. Il contatto diretto con l’agricoltore, tramite l’account personale, permette di monitorare la crescita dell’albero e la sua coltivazione biologica durante tutta la stagione. A maturazione completata, l’utente può partecipare personalmente alla raccolta dei frutti della propria pianta o ricevere i prodotti (anche quelli trasformati come l’olio extravergine di oliva DOP) a domicilio in tutta Italia, entro 48 ore dalla raccolta. La filiera corta di Biorfarm prevede che siano gli stessi agricoltori a spedire la frutta, in confezioni appositamente studiate per garantire il miglior trasporto e le migliori condizioni di conservazione possibili. È così che si evita lo stoccaggio prolungato in depositi o magazzini dei tradizionali canali di vendita, che interferisce in termini qualitativi ed economici sul prodotto.

Rispetto dell’ambiente, salvaguardia della salute e supporto alla digitalizzazione per le piccole e medie aziende agricole bio, sono i principi cardine della startup nata a Rossano, in provincia di Cosenza. Osvaldo de Falco, Giuseppe Cannavale, Giorgio Marcianó e Novella Rosania, sono i giovani calabresi che fanno parte del team. L’idea di Biorfarm folgora Osvaldo a fine 2014, quando si trasferisce a Roma per proseguire gli studi. Figlio di agricoltori che da generazioni gestiscono un’azienda agricola biologica, specializzata nella produzione di agrumi e olive, si rende subito conto della bassa qualità della frutta venduta nei supermercati, a costi elevati, e delle limitate informazioni disponibili sull’origine dei prodotti. Nasce così la più grande azienda agricola condivisa al mondo.

Chiunque può improvvisarsi agricoltore 2.0, creando da PC, Mac, tablet o smartphone, il proprio frutteto virtuale, ed essere aggiornato in tempo reale con le foto degli alberi nelle diverse fasi biologiche e i video della comunità agricola, nella sezione “il mio giardino”. Mela Renetta del Canada, pera Buona Luisa, mela Golden Delicious, mela Fuji, arancia Navelina, clementina calabrese, limone giallo e olivo secolare DOP Bruzio, sono i frutti coltivati, senza pesticidi e sostanze chimiche, nelle aziende di Biorfarm. Queste, distribuite lungo il territorio Italiano, possiedono la certificazione biologica riconosciuta in Europa. Biorfarm garantisce che i frutti ricevuti dagli utenti siano sempre quelli dell’albero adottato, tranne nel caso in cui non sia possibile la raccolta per cause di forza maggiore (grandinate, malattie della pianta, ecc). In questo caso saranno spediti frutti di altre piante del giardino o sarà rimborsata l’intera somma di adozione.

Le opzioni di acquisto sono varie e diversificate per incontrare le esigenze di tutti, single e famiglie. Ad esempio, con l’opzione silver, 14 kg di clementine costano 34,90€ e 15 kg di mele Golden Delicious 41,99€. I pagamenti sicuri, con carta di credito o prepagata, avvengono tramite la piattaforma Paypal, ma è possibile pagare anche con bonifico bancario, richiedendo le coordinate per effettuare il versamento. Biorfarm, inoltre, è una delle 5 startup di Food Accelerator, il programma realizzato da H-Farm in partnership con Cisco, sostenuto da Nestlè, Barilla, Granarolo, Carlsberg, De’ Longhi Group, Ecor NaturaSì e dallo studio legale LCA. Grazie al supporto di H-Farm, la startup sta per lanciare una nuova versione del suo sito online e conta di ricevere il finanziamento di investitori esterni per estendere l’esperienza al di fuori dei confini nazionali. Nuove funzionalità e nuovi selezionati agricoltori bio implementeranno presto l’offerta di agricoltura a distanza.

 

 

Photo credit: biorfarm.com, infoodation.com, startupitalia.eu

1 thought on “Diventa agricoltore virtuale con Biorfarm: adotta un albero a distanza e ricevi la frutta bio a casa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *